Ricordi di Pantelleria nei vini di Battista Belvisi

Viaggio a Pantelleria…al tramonto dell’estate 2017.

Come spesso accade… le cose migliori si lasciano per ultime, perché lasciano il sapore, il ricordo, i colori più vivi.

Macchia mediterranea, olivi, fichi d’india e piante del cappero. Muretti a secco e terrazzamenti sul mare. Scenografia che fa da cornice alla azienda vitivinicola Abbazia di S.Giorgio, azienda giovane dal 2015 ma dal futuro promettente.

Condotta in biologico e biodinamico dall’agronomo ed esperto di viticoltura ecologica: Battista Belvisi.

Battista ci accoglie a casa con la sua famiglia e ci racconta della vita di quest’isola e degli studi e l’interesse per il vino, della nascita di questa cantina.

Suoli neri vulcanici minerali e alberello pantesco.

No solfiti aggiunti e solo lieviti indigeni.

Tutti i vini (eccetto il rosato) fanno lunghe macerazioni sulle bucce, quindi parte inox e parte botti di castagno. Dopo 6 mesi all’ imbottigliamento.

Mi ha colpito in particolare la macerazione in rosso per i vini bianchi dì zibibbo. Similmente al friulano orange wine di Ribolla gialla, qui si prevede quindi 15 gg di macerazione sulle bucce del vitigno autoctono Zibibbo.

Ed ecco la magia di un vino espressivo, sapido e fresco, minerale che sa di vulcano, si distanzia dal fruttato fiorito dei profumi primari varietali del classico zibibbo secco,

ma dopo un po’ esce arancia albicocca e pesca. In bocca bella persistenza e mineralita’.

‘Orange’ a richiamare lo splendido colore aranciato, dei tramonti di qui.

‘Cloe’ invece è un Rosato da Nerello mascalese

Frutti rossi dal sentore fume’… un nettare rosato che si fa perfetto abbinamento per aperitivi panteschi: pomodoro, melanzane capperi qui assumono intensità di sapore.

Peccato fossero già terminati il ‘Rosso dei sesi’ da Pignatello e Carignano e il Passito.

In produzione anche un vino da Chardonnay e grillo.

Ringraziamo Battista per la piacevole serata in compagnia, per lo scambio di tradizioni e di opinioni, dell’accoglienza con piattini preparati dalla moglie… di cui porterò la ricetta a casa, soprattutto per la capponata light.

Posso dire che i vini di Battista Belvisi esprimono sapori e colori dell’isola, un vero paradiso per occhi e pupille, vini di grande bevibilita’, un viaggio con i sensi….

Per tutto questo … e altro ancora vale il viaggio a Pantelleria!

Grazie per averci ospitati!

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Joséphine Pumo Belvisi Mangiaracina ha detto:

    Quanto costa la butiglia no scrivo tanto béné italiano gracié .

    "Mi piace"

    1. Antonella Danzo ha detto:

      Salve, il prezzo della bottiglia di Orange di Abbazia San Giorgio si aggira intorno ai 26/27 euro se acquistata tramite internet … ma per dettagli senta direttamente il produttore https://www.abbaziasangiorgio.net/
      👌🏻🥂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...